Quando si fa sul serio

Quando si fa sul serio, cosa? Bè, quando si fa sul serio si va in Canada! Ebbene si, il Canada è stato scelto come meta primaria del nostro viaggio di nozze, e neanche in estate, quando il meteo è più clemente, bensì a inizio maggio. Pazzia portami via! Eppure non credo di aver mai fatto una scelta migliore. Ma andiamo con ordine.
La partenza non è stata delle migliori, abbiamo rischiato di perdere la coincidenza a Parigi e abbiamo dovuto correre come dei matti per arrivare al gate due minuti prima che chiudesse (a tal proposito vorrei ringraziare le sante hostess che ci hanno accolto con dei dissetanti bicchieri d’acqua). Anche l’arrivo poteva andare meglio considerando che le nostre valigie sono rimaste a Parigi, mentre noi ci trovavamo a Vancouver. Se poi ci aggiungiamo che a Vancouver saremmo stati solo 2 giorni perchè il nostro tour come al solito era serrato, possiamo dire che anche l’arrivo non è stato brillante. Ma vediamo il lato positivo: abbiamo fatto un po’ di shopping con i soldi di AirFrance. Qui, ahimè sorge un altro problema però, eh già, perchè i negozi hanno orari, diciamo, particolari e non è facile trovarli aperti, specie se ti svegli prestissimo a causa del jet-lag.
Disastri a parte, ammetto che la prima impressione di Vancouver è stata un po’ deludente, la zona in cui alloggiamo non è che ci aiuti molto e di questo ringraziamo l’agenzia viaggi (si, prima e ultima volta, grazie). Molto bello però il museo della scienza e della tecnologia, quasi un parco giochi interattivo per bambini..e bambini un po’ cresciuti.

img_5293
Il secondo giorno ci siamo incamminati verso Stanley Park, bè, tutto un altro mondo. Intanto durante la passeggiata abbiamo visto scorci della città da togliere il fiato: con le vette innevate che si affacciano sul mare, affascinante! Il parco invece lo abbiamo girato in bicicletta perchè è piuttosto grande e come al solito abbiamo voluto strafare girandolo praticamente tutto in lungo e in largo facendo qualche pausa qua e là, in particolare ci siamo fermati in una zona del parco ricca di totem, bellissimi e veramente altissimi!

img_5410
Come già accennato, all’inizio di questo blog, non siamo molto da città per cui abbiamo lasciato Vancouver dopo una breve visita e ci siamo diretti verso Victoria, viaggio in auto e traghetto, e che traghettata ragazzi! Veramente da togliere il fiato, il paesaggio è così ricco da mandare in tilt. Queste vette innevate sono maestose e le coste ricche di vegetazione sono stupendamente silenziose.

Comunque in questa meravigliosa cittadina, evidentemente di stampo Inglese con i suoi giardini perfetti e i suoi palazzi appunto vittoriani, abbiamo visitato il Royal British Columbia Museum che racconta molto bene la storia dei nativi americani e dall’era glaciale ai nostri giorni. Ah amici, non dimenticatevi di fare colazione da Cora!!!!

E da ora in avanti..il caos! Ma restate con me, vi racconto tutto nel prossimo articolo, ricco di natura, animali, e veramente tanti ma tanti disagi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...